energia natura essenza

L’Islanda è il Paese dove l’aria è più incontaminata. Le case vengono riscaldate con l’acqua calda pompata dal sottosuolo invece che con energia prodotta bruciando petrolio e gas.

 

In tutto il paese fiumi e cascate nascono direttamente dai ghiacciai perenni, per cui l’acqua non ha nemmeno il tempo di sporcarsi.

 

Il grande oceano respira tutto in torno all’isola ed i forti venti spazzano il cielo. In inverno lampeggiano nella notte le aurore boreali.

 

Le strade a sterro dell’interno corrono in vallate dove la solitudine riporta l’uomo ad una dimensione alla quale non siamo più abituati, ed ecco improvvisamente rimanete senza parole di fronte ad una distesa di lupini artici in fiore che colorano di blu cobalto il deserto di ghiaia.

Ovunque in Islanda vi sono sorgenti calde, per cui la cosa più normale che vi possa accadere è di tuffarvi in un ruscello d’acqua calda per godervi l’immensa solitudine dei suoi paesaggi.

 

In alcune di queste sorgenti le acque sorgive contengono anche minerali e sostanze preziose per la pelle, così dalle vostre vacanze tornerete più tonici e più belli.

 

Nel grande oceano vengono pescati i pesci più belli e nei torrenti dell’interno i migliori salmoni e trote artiche che non sanno cosa sia l’allevamento.

 

Nelle sconfinate distese di erba pascolano centinaia di migliaia di cavalli e si godono l’estate innumerevoli agnelli. Pesce e agnello sono i piatti tradizionali islandesi.

L’Islanda è il paese più giovane al mondo, qui la crosta terrestre è più sottile ed il magma fuoriesce da diversi vulcani attivi sparsi su tutta l’isola.

 

Al contatto con il fuoco, l’acqua ribolle in pozze di fango liquido, oppure viene scagliata verso il cielo nel famosi geyser.

 

Fiumi possenti escono dai ghiacciai più grandi d’Europa e formano delle maestose cascate, che potrete ammirare senza scostarvi di molto dalla strada principale che percorre la costa dell’isola.